Cerca:
Grafica vettoriale e bitmap, le differenze | Massimo Martini
Web designer e Studio grafico freelance a Codigoro (Fe), realizzazione siti web, grafica personalizzata più adatta alle tue esigenze, ottimizzazione SEO.
Pregettazione, costruzione, realizzazione, consulenza, web, grafica, seo, ottimizzazione, internet, siti, sito, azienda, aziendale, personale, hobby, passioni, privato, codigoro, comacchio, ferrara, lidi, lido, lidi ferraresi, lido delle nazioni, lido di spina, lido di pomposa, lido di volano, comunicazione digitale
10763
post-template-default,single,single-post,postid-10763,single-format-standard,edgt-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,,hudson-ver-2.2, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,fade_push_text_right,grid_1300,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive
 
News e Tutorial articolo Grafica vettoriale e bitmap
Set 12 2016

Grafica vettoriale e bitmap, le differenze

Grafica vettoriale e bitmap,

in questo articolo spiego le differenze fra la grafica vettoriale, gestita da adobe Illustrator, e quella bitmap, gestita da adobe Photoshop.

Bitmap

Costituita da una mappa di bit, ovvero pixel che vengono definiti da un colore e una posizione. All’aumentare del numero di pixel aumenta anche il peso del file. La qualità dipende dai DPI (dot per inches), ovvero dal numero di pixel per ogni pollice.

Se con Photoshop aumentiamo la dimensione dell’immagine, il risultato è un’immagine sfocata, in quanto photoshop aggiunge pixel in automatico usando la scala dei colori grigi. Al contrario se la diminuiamo otteniamo l’inverso, ovvero photoshop elimina a random dei pixel, il risultato è il medesimo, un’immagine poco definita.

 

Vettoriale

Ogni elemento è definito da un vettore, ovvero una serie di linee. La dimensione del file non è proporzionale all’immagine e la qualità dipende dalla periferica di output (stampante).

Al contrario di photoshop, se con illustrator aumento o diminuisco l’immagine il risultato è sempre ottimale in quanto i vettori si adattano in dimensione.

 

Rasterizzare o renderizzare?

Significa passare da vettoriale a bitmap.

 

Rapporto dimemensione risoluzione

Per semplificare il significato di DPI riporto i seguenti esempi:

immagine a 3Mpx a 300dpi-> 3000:300= 10″(inches) dimensione dell’immagine

immagine a 3Mpx a 150dpi-> 3000:150= 20″(inches) dimensione dell’immagine

immagine a 3Mpx a 150dpi-> 3000:100= 30″(inches) dimensione dell’immagine

All’aumentare della risoluzione (DPI) diminuisce la dimensione quindi i 2 valori sono inversamente proporzionali, e viceversa.

Da questo esempio si può anche capire l’utilità di fare foto con un elevato numero di pixel.
Seguimi sui miei social Facebook, Twitter, Linkedin e Pinterest per rimanare aggiornato sui nuovi lavori consegnati e work in progress!

Condividi post